MoviMente, un progetto instancabile

Lavorare per Linda è stato facile, sebbene il fitness, lo yoga, il pilates e la filosofia orientale non siano mai stati il mio pane quotidiano (come fa ben notare il mio fisico da lottatore di Sumo mancato). Il logo di Movimente nasce da una piccola intuizione nata davanti ad un cappuccino di soia in un campeggio a Marina di Ravenna, qualche notte di cui mi vergogno e alcuni giorni di poco sonno. Le cose normali non sono mai state il mio forte purtroppo.
Stavo cercando un simbolo che potesse rimandare immediatamente ad un’idea di dinamismo e leggerezza, che si rifacesse a posizioni sportive ma rilassate, creando forme sinuose coordinate con il testo del marchio. Scarabocchiando sull’iniziale del nome ho ottenuto qualcosa, che ho rimasticato, rielaborato e razionalizzato fino a creare la forma che avevo nella testa.

 

il punto di partenza, una M ma anche una persona che si alza da terra stirandosi in un gesto atletico

La base di partenza per la creazione del marchio Movimente è stata sin da subito la forma ovale. Morbida e rassicurante, partendo da essa ho dato regolarità al marchio in tutte le sue parti, andando a modulare forme tra loro proporzionate per creare quello che è poi diventato il marchio finale.

gli ovali servirti come punto di partenza per la creazione del logo e dei caratteri componenti il marchio

gli ovali, tra loro simili per dimensioni e misure, di cui è composto il marchio

la composizione degli ovali per la composizione del logo definitivo, sottolineato in nero nelle forme sovrapposte

Il logo definitivo di Movimente, con la tipica "M" antropomorfizzata e il colore pantone verde di riferimento

Proxima nova è il font utilizzato per la headline del logo. Qui espongo l'intera famiglia del font, pensato come font di riferimento per la comunicazione coordinata del marchio.

 

Terminato il logo e nel mezzo di un’euforia gioiosa, Linda ha deciso di affidarmi la creazione di un albero, che verrà poi dipinto su una parete dello studio. Inizialmente ho deciso di creare un reticolo di persone poste in differenti posizioni di yoga, unite in una specie di gigantesco abbraccio collettivo. Ho dunque iniziato a costruire una serie di figure umane ispirandomi alle posizioni di questa disciplina…

 

un quadro di varie illustrazioni prese dalle posizioni dello yoga.

Ero partito accostando tutte queste forme per formare un intricato reticolo umano a comporre l’albero. Ma a ben guardare la complessità del tutto non era il massimo sia per una questione estetica sia per quella realizzativa. In un barlume di insperata intelligenza ho capito che potevo ottenere un effetto molto migliore assommando solo alcune di queste figure, in formato ben più grande, per poi ricavarne un albero molto meno intricato. Il risultato è stato molto migliore e molto più semplice di quello precedente. (a volte le cose belle sono anche le più facili…)

 

la composizione finale che andrà a costituire l'albero dello yoga, con varie forme umane in posizioni atletiche prese appunto dalle discipline di meditazione orientali.

That’s it, spero vi sia piaciuto. Fate sport.

 

 


TM Style, Logo restyling

Sono passati mesi dal mio incontro con Mauro, che fu un sabato in […]

MoviMente, un progetto instancabile

Lavorare per Linda è stato facile, sebbene il fitness, lo yoga, il pilates […]


Oh my GOT

C’è stato un tempo in cui vivevamo le nostre vite serenamente, circondati da […]

Pin It on Pinterest